LE TENDE: ISTRUZIONI PER LA SCELTA

Fin da bambini tutti, chi più e chi meno, giocavamo agli indiani con bastoni e teli costruendo un teepee, oppure con la casetta realizzata con gli imballi di cartone di grandi elettrodomestici.

Da grandi, acquistare una tenda significa scegliere ed utilizzare un’attrezzatura che, nel tempo, fungerà da nostro piccolo privato rifugio, sia durante le tranquille vacanze estive al mare sia durante una bufera notturna a 3000 mt.
In entrambi i casi dobbiamo avere la certezza che la nostra scelta sia quella idonea per ogni situazione ambientale.

La prima cosa da chiedersi è: cosa devo fare con questa tendaa? Se l’utilizzo si limita ai periodi estivi al mare, se prevedo di utilizzarla anche nelle mezze stagioni magari in collina o se necessito di tende più “tecniche”, come le 4 stagioni, consone ad un utilizzatore più esperto, in grado di affrontare attività in contesti ambientali più severi.

Tornando alla nostra “prima scelta” è bene concentrarsi su alcune caratteristiche che vorremmo che la nostra tenda avesse.
Per esempio: desidero starci in piedi all’interno? È comoda una doppia porta di accesso? Desidero uno spazio per deporre gli zaini?
Tutto questo può portare ad un aumento del peso complessivo in termini di maggior paleria o teli e se le nostre vacanze si svolgono solo a piedi, con lo zaino in spalla, la cosa ha sicuramente la sua importanza.

Normalmente le categorie delle tende sono definite in base alla stagionalità e al numero degli occupanti possibili.
Ve ne sono da un posto (per cicloturisti o escursionisti solitari) fino alle cosiddette familiari dai 4 ai 9 posti, con camere da letto separate e spazio per il cucinotto, fino ad arrivare alle tende per comunità dove, all’interno, ci si potrebbe svolgere una partita di calcetto.

Possiamo suddividere la nostra tenda in 3 parti fondamentali: il sovratelo, che costituisce il tetto impermeabile, l’abitacolo, che costituisce la camera interna e la paleria che è l’armatura che sorregge il tutto.

1 – Il sovratelo che deve essere robusto ed impermeabile è normalmente cucito e saldato lungo le cuciture. È bene che sia staccato dalla camera interna per una corretta ventilazione e ricambio d’aria. Poiché respirando emettiamo vapore acqueo, nella tenda si formerà più o meno condensa sul “soffitto” della tenda, dovuta anche allo sbalzo termico tra l’ambiente interno e quello l’esterno. Fondamentali sono quindi le aperture per la ventilazione: cuffie o finestre.
Più alte sono e meglio è, poiché l’aria calda che emettiamo, insieme al vapore acqueo tendono a salire. Ovviamente non  devono permettere l’ingresso della pioggia. È fondamentale che la tenda sia dotata di falde a terra, che siano possibilmente arrotolabili ai fini del corretto ricambio di aria.

2– L’abitacolo è composto dal catino del pavimento che anch’esso deve essere robusto, ben cucito e saldato. Robusto in quanto ci cammineremo sopra e al di sotto potremo avere anche piccole asperità del terreno che potrebbero rompere o bucare lo stesso. Ben cucito e saldato, soprattutto negli angoli per garanzia di impermeabilità e durata. La camera è cucita al pavimento ed è traspirante, leggera e, nelle tende “serie”, anche idrorepellente.
Generalmente è realizzata in tessuti sintetici traspiranti o in policotone. La qualità si vede nelle cerniere, negli ancoraggi alla paleria, nel numero di porte e zanzariere, nelle tasche interne che aumenteranno il confort durante la permanenza all’interno. Utilissimo anche un gancio nella parte superiore per la lampada. Esistono anche tende ad un solo telo, ma si tratta di modelli per usi specifici.

3– La paleria è composta da elementi in vetroresina o in lega di alluminio, in più elementi solidarizzati tra loro da elastici. La loro qualità ed architettura contribuisce in maniera fondamentale alla resistenza della tenda al vento.

Chiunque di noi desidera spendere bene i propri soldi, quindi, nel concludere questa breve esposizione, desidero solo suggerire di rivolgersi a rivenditori che abbiano esperienza nel settore per sapervi dare le corrette risposte tecniche ed un’assistenza post vendita e che abbia anche una buona scelta di tende tra cui, sicuramente, troverete anche la vostra.

di Fabio Beolchi guida GAE

SCEGLI QUI LA TUA TENDA:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti

Terracina Street Boulder Contest

Terracina Street Boulder Contest Il 6 maggio potrete partecipare o assistere ad una competizione di arrampicata urbana che si terrà nel centro storico di Terracina. Noi di Outdoor srl abbiamo messo in palio un po' di premi. ECCO IL PROGRAMMA: 06/05/2018 08:00 -...

leggi tutto

Corso base di fotografia paesaggistica

Corso base di fotografia paesaggistica Un corso adatto a tutti gli amanti della fotografia che vogliono approcciare a questo mondo o migliorare le proprie conoscenze. 5 lezioni in aula da 120 minuti: 5 - 10 - 12 - 17 - 19 aprile 2 uscite sul campo: 15 - 22 aprile...

leggi tutto

Gore-Tex Haglofs Astral a € 199,00 anziché € 360,00

Gore-Tex Haglofs Astral a € 199,00 anziché € 360,00 Da sabato 24 a sabato 31 marzo, puoi acquistare la giacca in Gore-Tex Haglofs Astral a € 199,00 anziché a € 360,00. Per il trekking, il climbing e l'alpinismo, abbiamo pensato di darvi una settimana intera di tempo...

leggi tutto

Finisterre 30 Lady, l’escursionismo è donna

Finisterre 30 Lady, l’escursionismo è donna Ultimamente abbiamo ricevuto molte richieste da parte di donne per partecipare alle nostre attività. Non parliamo solo di trail running o di passeggiate, ma anche di attività più “consistenti”, come la ciaspolata con...

leggi tutto

Home | Camping & Hiking | Climbing | Shoes & Boots | Men’s Clothing | Women’s Clothing | Bike | Snow | Paddle | Fitness | Travel
Search | FAQ | Newsletter | RSS | Mobile | Terms | Privacy | Jobs | Contact Us | About Us

SEGUICI SU

     

Copyright © 2017 OutdoorGearLab LLC
All trademarks property of their respective owners