Monte Tarino, attività proposta da Latium Volcano

5 Giugno 2022


Il “Pianeta Tarino” è una montagna che nasconde un tesoro immenso. Una montagna che per pochi metri non è un 2000 m, ma che sa stupire molto più di tanti 2000 nei suoi dintorni. Si parte da Campo Staffi, dove un sentiero ci porta, con una discreta discesa, ad entrare nel cuore di una enorme faggeta. La faggeta ci accompagnerà per qualche km con un comodo falso piano, fino a scollinare dopo delle brusche salite, portandoci al cospetto della cresta del Tarino.

L’ascesa in cresta si sviluppa attraverso un boschetto di pino mugo, per poi uscire su un terrazzo che si snoda come il dorso di un drago fino alla vetta del Tarino, intorno a noi montagne e alberi a perdita d’occhio. Letteralmente un filo sottilissimo di sentiero, che lascia spazio a dei panorami mozzafiato fino in vetta, dalla quale si scende per immettersi poco dopo di nuovo in una faggeta maestosa, che lascia scorci da cartolina aprendosi e mostrando ogni tanto il Tarino in tutto il suo splendore. Una breve sosta intorno al laghetto di Campo Ceraso, territorio bovino per eccellenza, e si risale con una dolce salita fino a Campo Staffi, dove ha termine la nostra escursione.

Località: Monte Tarino
Data: 05/06/2022
Segnavia sentieri Segnali CAI, Paletti segnavia, omini di pietra
Difficoltà:E
Dislivello:500m
Lunghezza percorso:12km
Durata temporale:6 ore
Equipaggiamento: Abbigliamento a cipolla. Scarponcino da trekking con suola ben scolpita (carrarmato); Pile o giacca stagionale; kit impermeabile (comprensivo di k-way e sovrapantalone); Zaino (acqua 2L minimo, merenda, pranzo al sacco, cappello, occhiali da sole, crema solare). Portarsi un cambio da lasciare in auto. Bastoncini da trekking (facoltativo).
Appuntamento / trasporto:
Ore 9.00 A Campo Staffi, accanto l’eliporto. NON PERCORRERE LA SP63 SIMBRUINA, MASSI CADUTI, PASSARE DA FILETTINO https://goo.gl/maps/TRvg3apbaTj5Mxfy8
Guida accompagnatore: Latium Volcano – 3405358402
Costi:20 Euro
Info e prenotazioni: www.latiumvolcano.it